• Profile
  • Lists
  • Maps
  • Recordings
  • Completed
  • Stats
  • Reviews
  • Photos
  • Reviews

    walking
    9 months ago

    Interesting visit to the Fort of Mestre. Perhaps vaguely conceived by the Venetian Republic, the current plan and details are due to Napoleon who built the island as a fort, an ammunition depot and the defense of Venice. Very interesting are the two buildings of the garrisons to the south, as well as the bridge (then drawbridge) and the perimeter of the fort with the "dividing" points of the possible besiegers. Many other details worth a visit.

    Walking tow-path for over 7 miles.

    walking
    Sun Dec 23 2018

    Portogruaro, city reality strongly influenced by Venice of the '500 so as to be the historical capital of the province east of the Piave up to the Tagliamento. Historically it has always contended in Pordenone the moral capital of the area and in the last 2 centuries it has been linked to Udine (50 km) more than to Venice (65 km on wheel and 10 on boat). Its' 500 is seen in the Renaissance palaces that adorn the main street of the city along with the Gothic palace of 1250 which today is the municipal hall.

    hiking
    Mon Dec 10 2018

    Loop of the Grivò stream before climbing to the "Dei Zuc" castle and then to the Cucagna castle. Two castles assigned by the Patriarch Popone of Aquileia to the Auspergh Counts of Carinthia. The first one is from 1248 and the top one from 1027 was built by the same Counts who later expanded it in 1300. They are 2 of the 10 or 11 Castles ranging from Nimis to Natisone (from Cregneu to Biaicis) that's why the Roman numeration. You arrive and take the trail tour to the Church of San Rocco for medieval paths!

    hiking
    Fri Nov 09 2018

    Definitely the park has a noteworthy engraving in the fabric of the Old Londtra, it seems - and it is - a common good; in fact, there are thousands of people who use it daily but in reality things are different. The Park is a good of the Kingdom and is usable by all subjects. It has been possible to preserve it over time thanks to the noble hierarchy that was ascribed (Henry VIII, 1536) with extreme ease immeasurable (monasteries) goods and which have now remained untouched but usable by all. Good? in the end yes: a lung of over 250 hectares in the middle of the city!

    Se il tracciato si compie durante una giornata solegggiata si trovano parecchie gelaterie lungo il percorso; se invece piove ci si consola con calici in diverse enoteche selezionatissime.

    hiking
    Tue Oct 02 2018

    Simpatico appuntamento annuale su tracciato di 7 14 e 21 Km, competitivo o ludico-motorio a cui partecipano sempre quasi un migliaio di persone. Si svolge sulle golene di SX Tagliamento tra i comuni di Flaibano e Dignano spingendosi quasi nel comune di Sedegliano verso Sud. Il tracciato è ben curato, vario e si presta sia al running che walking or hikjing come pure a ippovia o montainbike.

    hiking
    Mon Oct 01 2018

    Piacevole camminata su una delle prime camionabili tracciate negli anni '80 per favorire sistemi avanzati di esbosco meccanizzato. Progettazione ed esecuzione effettuata dallo scrivente che si compiace del risultato nonostante che per il tracciamento e l'esecuzione abbia subito noiose contestazioni di parte in funzione di forti interessiprivati o pretestuose contestazioni tese al discredito professionale. L'esistenza e persistente stabilità dell'infrastruttura dimostra il contrario: eseguire tracciati sostenibili con riduzione massima del "cut & fill" consente la visitazione della foresta ed il controllo della stessa per perpetuazione e miglioramento della composizione cenotica, intervento antincendio consentendo redditività forestale per i privati.

    hiking
    Mon Oct 01 2018

    L'ambiente golenale di Sx Tagliamento della mezza asta non si differenziano da Morsano al Tagliamento fino a Dignano. Ciò nonostante la golena di Sx idrografica del lungo tratto tra Dignano e Pannelia offre una cenosi vegetale e morfologica particolarmente omogenea che non si ripete neppure in Dx idrografica. La marcia annuale di San'Odorico al Tagliamento (San Durì in friulano), è l'unica frazione di Flaibano in Provincia di Udine. Nel 2018 s'é svolta la 9^ edizione.

    hiking
    Mon Sep 10 2018

    Facile percorso appena fuori città che si differenzia per un po' di impegno e di "leggera" avventura costituita da piccoli guadi su massi ciclopici. Da farsi in ogni stagione.

    hiking
    Mon Sep 10 2018

    E' tra i migliori sentieri delle Valli del Natisone. Si può partire da Clabuzzaro e giungere fino a Castelmonte. L'ultima parte ( circa 1,5 km ) non è coerente per impegno e facilità con il resto. Lo si può fare anche con le Cjaspole alle prime nevi.

    hiking
    Sat Aug 25 2018

    Un giro turistico del Lago di Barcis che se fatto come da GPS ha pure una parte di buona difficoltà di percorso. Molto scenico l'intero giro in giornata non piovosa e visita di due forre che si incontrano nel tragitto. Consigliato dopo 2 giorni di percorsi di allenamento. Punti storici di rilievo.

    hiking
    Wed Aug 22 2018

    Tracciato di ampio respiro per allenamento primaverile ( salvo neve nel tratto a bacio). Da allenati il tempo impiegato a piedi non deve superare i 75-80 minuti.

    hiking
    Sun Aug 19 2018

    La strada camionabile che parte da Cergneu Superiore ( Pecolle di Sotto) sale lentamente in costa per giungere ad una altitudine costante che consenta di esboscare in salita/discesa via cavo aereo su tutto il versante attraversato. Al 3° km inizia decrescere per arrivare armoniosamente alla sella di M.te Felettis e poi continare verso la sella tra Zuc di Giai e il vicino aggetto su cui poggia la chiesa di San Giorgio. Scende poi con larghi tornanti verso la strada sterrata in dx del Malina che va da Forame al Campo sportivo di Attimis. Si attraversa il Fiume Malina su pilastrini di un guado all'altezza del monumento agli Alpini. Il tracciato è perfettamente percorribile, ben mantenuto ed in tutto il tratto non vi sono segni di cedimento del sedime o movimento franoso. La copertina ghiaiosa esegue magistralmente la funzione drenante e di presidio del taglio di sbancamento operato.

    hiking
    Wed Aug 15 2018

    L’anello di M.te Lubia e M.te Vogu [assieme ai M.ti Bernadia, al Mia e al Matajur sono gli unici elissoidi calcarei delle Prelpi Giulie] è ( dovrebbe) sviluppato dal Sent. CAI 753 dipartendosi ed arrivando a Montefosca. In verità l’anello si interrompe nei pressi della cima di M.te Vogu poiché la Commissione RAFVG – CAI hanno deciso di dismettere la seconda parte anche per reali difficoltà. Purtoppo l’hanno evidenziato solo all’arrivo ( vedi foto) commettendo una GRAVE MANCANZA e mettendo in pericolo escursionisti non all’altezza delle difficoltà effettive sul percorso. Si parte dalla Latteria di Montefosca e seguendo il segnale CAI753, per una scalinata privata in cemento fino all’ultima abitazione, si giunge all’inizio di un sentiero acciotolato che in 300 metri porta ad una strada asfaltata ( porta a Fracadizze) non segnalata su AllTrails. La si segue per circa 300 metri e sulla dx si trovano due segnali CAI 753 e 744; si imbocca il sentiero su roccette fono all’uscita su una carrabile sterrata chiusa al traffico ( LR 15/ 1991). Si prende a dx e la si segue per circa 3 km fino ad una biforcazione: a sx porta al M.te Lubia a dx al M.te Vogu. Giunti al M.te Vogu o nelle prossimità, i segnali bicromatici del CAI divengono sbiaditi, radi e/o mancanti. Per una mulattiera a doppia ormaia ma completamente inerbita si prosegue in leggera discesa fino ad un talus di massi calcarei davvero pericolosi ( vedi foto); infatti tra gli stessi la formazione di ponti di fogliame coprono profonde buche. Superato con difficoltà inattesa si percorre sentierini percorsi da fauna stanziale e non " a piede piatto", ricoperti da fogliame scivoloso. Per tre o quattro tratti occorre massima messa in sicurezza alpinistica. Per un canale intuibile a fatica si giunge a dei terrazzamneti antichi che preannunciano un insediamento umano del passato con stavolo diroccato, impiantato di stalla e pure un pozzo. Sempre per tracciato appena intuibile si giunge sul retro dell’ abitazione più settentrionale di Montefosca. La seconda parte é SCONSIGLIATA per oggettivi pericoli.

    hiking
    Mon Jul 30 2018

    Passeggiata da tarda serata estiva con la possibilità di ammirare i controrni delle colline eocenica di Buttrio, Manzano e Cividale. Tracciato su rilievo arginale, poi tracciati storici interpoderali fino a lambire la frazione di Orsaria. Da qui scavalcando la SP14 e poi la nuova rete regionale di strade di grande comunicazione, sempre su tracciati antichi si rirorna al punto di partenza. Per il 95% il tracciato è su strada bianca.

    hiking
    Mon Jul 16 2018

    Eccellente camminata su sentiero rotabile ma in piena Riserva del Cansiglio pertanto non transitabile. Escursione di grande respiro di 16 km e di forte rilevanza ambientale e naturalistica per il novero di specie protette. Possibile anche per scialpino o fondo nel periodo invernale.

    hiking
    Mon Jul 16 2018

    E' un tratto piacevole e lungo di vialzaia o strada arginale del Torre in DX idrografica. Parte da Pavia di Udine seguendo l'Alpe Adria N°1, si sviluppa coerentemente per l'intera tratta e si riaggancia all' Alpe Adria N°4 nella parte sottostante Godia. Nella parte iniziale fino a Lovaria segue il sedime originale della Bariglaria ( Bi-Rotularia) romana che consentiva una scorciatoia per andare da Aquileia a Tricesimo solo a carri monoassi ( appunto birotula come la "biga") in meno di una giornata. Si deve sottopassare 4 ponti ( vedi foto) di cui il terzo per uno stretto sentiero. Consigliabile in giornata asciutta, ventilata e non molto calda.

    hiking
    Mon Jul 09 2018

    In a hot day of summer just to walk under fresh conopy for almost 8 km. Track easy also for car, no difficulties.

    hiking
    Mon Jul 09 2018

    Just a trail for training in a uncertain weather day. Fun to cross the Roggia di Palma ( artificial run) on a temporary bridge made with bullast-slippers.

    hiking
    Sun Apr 29 2018

    Route well known both for its proximity to the city and because it is not very demanding. It is typical itinerary for the first exit of the season.

    hiking
    Wed Aug 16 2017

    Interessante circuito chiuso per naturalisti, botanici, selvicultori, geografi e geologi. Infatti ci sono elementi di forte considerazione che interessano le relative specialità di cui sopra. In particolare le due lacualità dono vecchie formazioni intramoreniche di un chiacciao di 15.000 fa e con due testimoni di eccellenza come il Masso Giulio Andrea Pirona ( botanico e geologo) e Giovanni Marinelli che si trovano sul versante Nord del gobba morenica tra i due laghi: I due Massi sono erratici e lo testimoniano la parete Sud del Pirona completamente abrasa dalla spinta del ghiaccio ( 30.000 mc' il più grande masso erratico delle Alpi) e la parete Nord del Marinelli co spigoli vivi non abrasi dal rotolamento o dai balzi. I sentieri sono ampiamente segnalati e possono essere pericolosi quelli in vicinanza dei laghi nelle stagioni intermedie e pure pericolosi in estate nei giorni umidi o piovosi per l'eccesso di radici superficiali fortemente abrase dai visitatori. Il tratto suggerito si diparte da un comodo parcheggio evitando il fortissimo traffico e percheggi esauriti nelle piazzole limitrofe dei laghi. In etate si possono trovare anche 1000-2000 persone per giorno.

    hiking
    Sun Jul 30 2017

    Uno dei migliori tracciati di tutto l'Altipiano. Occorre un po' di allenamento

    hiking
    Thu Apr 25 2013

    hiking
    Sat Dec 24 2011

    An immersion in the Karst scene of the Great War. The entire route takes place on tractor and the signs are not perfect. It needs more signaling detail to the historical quotas, to the Castellieri of the Middle Bronze Age, to the paths for eventual exits to inhabited areas. Making the route in October is wonderful for the autumn color of the Sommaco.

    hiking
    19 days ago

    hiking
    20 days ago

    Load More