Explore the most popular historic site trails in Friuli-Venezia Giulia with hand-curated trail maps and driving directions as well as detailed reviews and photos from hikers, campers and nature lovers like you.

Loop of the Grivò stream before climbing to the "Dei Zuc" castle and then to the Cucagna castle. Two castles assigned by the Patriarch Popone of Aquileia to the Auspergh Counts of Carinthia. The first one is from 1248 and the top one from 1027 was built by the same Counts who later expanded it in 1300.
They are 2 of the 10 or 11 Castles ranging from Nimis to Natisone (from Cregneu to Biaicis) that's why the Roman numeration.
You arrive and take the trail tour to the Church of San Rocco for medieval paths!

Se il tracciato si compie durante una giornata solegggiata si trovano parecchie gelaterie lungo il percorso; se invece piove ci si consola con calici in diverse enoteche selezionatissime.

Beatific! Especially at sunset.

hiking
4 months ago

Un giro turistico del Lago di Barcis che se fatto come da GPS ha pure una parte di buona difficoltà di percorso.
Molto scenico l'intero giro in giornata non piovosa e visita di due forre che si incontrano nel tragitto.
Consigliato dopo 2 giorni di percorsi di allenamento.
Punti storici di rilievo.

The last part up to the dinosaur footprints was too tough for our kids, but the rest of the hike was great.

Fantastisch. Vooral het ommetje langs de koeien.

Beautiful scenic trail, short difficult climbs but well worth the effort. Have a beer at the Rifugios to take in the views. Many short offshoot trails to explore. 30€/vehicle for toll road to parking lot or 8€/person for the bus, bus was big and looked to be able to transport everyone waiting. 0,20€ for bathroom at Rifugio. Coming from years of living in the flatlands of Texas and not training for hiking at all prior to this trip, I found this trail to be easy to moderate, definitely not difficult with a decent base level of fitness (friend did this without problems while carrying a 15 kilo child on his back).

hiking
5 months ago

L’anello di M.te Lubia e M.te Vogu [assieme ai M.ti Bernadia, al Mia e al Matajur sono gli unici elissoidi calcarei delle Prelpi Giulie] è ( dovrebbe) sviluppato dal Sent. CAI 753 dipartendosi ed arrivando a Montefosca. In verità l’anello si interrompe nei pressi della cima di M.te Vogu poiché la Commissione RAFVG – CAI hanno deciso di dismettere la seconda parte anche per reali difficoltà. Purtoppo l’hanno evidenziato solo all’arrivo ( vedi foto) commettendo una GRAVE MANCANZA e mettendo in pericolo escursionisti non all’altezza delle difficoltà effettive sul percorso.

Si parte dalla Latteria di Montefosca e seguendo il segnale CAI753, per una scalinata privata in cemento fino all’ultima abitazione, si giunge all’inizio di un sentiero acciotolato che in 300 metri porta ad una strada asfaltata ( porta a Fracadizze) non segnalata su AllTrails.
La si segue per circa 300 metri e sulla dx si trovano due segnali CAI 753 e 744; si imbocca il sentiero su roccette fono all’uscita su una carrabile sterrata chiusa al traffico ( LR 15/ 1991). Si prende a dx e la si segue per circa 3 km fino ad una biforcazione: a sx porta al M.te Lubia a dx al M.te Vogu.
Giunti al M.te Vogu o nelle prossimità, i segnali bicromatici del CAI divengono sbiaditi, radi e/o mancanti. Per una mulattiera a doppia ormaia ma completamente inerbita si prosegue in leggera discesa fino ad un talus di massi calcarei davvero pericolosi ( vedi foto); infatti tra gli stessi la formazione di ponti di fogliame coprono profonde buche. Superato con difficoltà inattesa si percorre sentierini percorsi da fauna stanziale e non " a piede piatto", ricoperti da fogliame scivoloso. Per tre o quattro tratti occorre massima messa in sicurezza alpinistica.
Per un canale intuibile a fatica si giunge a dei terrazzamneti antichi che preannunciano un insediamento umano del passato con stavolo diroccato, impiantato di stalla e pure un pozzo.
Sempre per tracciato appena intuibile si giunge sul retro dell’ abitazione più settentrionale di Montefosca.
La seconda parte é SCONSIGLIATA per oggettivi pericoli.

on Cellina Gorge

hiking
5 months ago

The trail leads through the forest and half of it leads through a canyon. Instead of going through the canyon you can also decide walk back on the road. To walk through the canyon you need to purchase a ticket and wear a hardhat. There's also an optional "train" that will take you through the canyon.
The woodland trail is decent, some place are a bit slippery/muddy, so proper shoes are recommended.
The canyon path is all flat and very easy to walk. Parking near lake Barcis can be a bit difficult as it is very busy during the weekend and summer.

Lovely walk through vineyards and olive groves. Watch carefully for the trail marks. Easy to miss at some junctions. Bring your gps.

Vvery nice walk through the Slovene part of Istria. The trail goes through forest, Vineyards, Olive tree plants and old villages. It takes around 4 hours total. It can be pretty hot in high summer!

hiking
5 months ago

hiking
5 months ago

hiking
5 months ago

hiking
5 months ago

walking
5 months ago

hiking
5 months ago

hiking
5 months ago

Load More