Explore the most popular trails in Friuli-Venezia Giulia with hand-curated trail maps and driving directions as well as detailed reviews and photos from hikers, campers and nature lovers like you.

hiking

views

walking

nature trips

wildlife

mountain biking

forest

kid friendly

wild flowers

birding

trail running

dog friendly

historic site

river

dogs on leash

road biking

backpacking

horseback riding

lake

rock climbing

Friuli-Venezia Giulia, Italy Map
VIEW FULL MAP
hiking
1 month ago

E' tra i migliori sentieri delle Valli del Natisone. Si può partire da Clabuzzaro e giungere fino a Castelmonte. L'ultima parte ( circa 1,5 km ) non è coerente per impegno e facilità con il resto. Lo si può fare anche con le Cjaspole alle prime nevi.

hiking
1 month ago

Monday 7-30-2018: Four of us hiked Bindelweg (Viel dal Pan). We hiked from Passo Pordoi and ended at Rifugio Luigi Gorza. The distance was 4.5 miles with 1370 ft elevation gain. From there we took Cable Car down to Arabba. This is a popular easy hike with great views, Piz Boë on one side, Marmolada on the other. Marmolada is the highest mountain of the Dolomites with 3,343 m above sea level.

I ran all 1.3 miles that I covered. Park at the church and took the right route instead of left. It is a difficult route and a lot of it is straight up large boulders with little scenery. A bit tougher when wet.

The last part up to the dinosaur footprints was too tough for our kids, but the rest of the hike was great.

Fantastisch. Vooral het ommetje langs de koeien.

hiking
1 month ago

Beautiful scenic trail, short difficult climbs but well worth the effort. Have a beer at the Rifugios to take in the views. Many short offshoot trails to explore. 30€/vehicle for toll road to parking lot or 8€/person for the bus, bus was big and looked to be able to transport everyone waiting. 0,20€ for bathroom at Rifugio. Coming from years of living in the flatlands of Texas and not training for hiking at all prior to this trip, I found this trail to be easy to moderate, definitely not difficult with a decent base level of fitness (friend did this without problems while carrying a 15 kilo child on his back).

L’anello di M.te Lubia e M.te Vogu [assieme ai M.ti Bernadia, al Mia e al Matajur sono gli unici elissoidi calcarei delle Prelpi Giulie] è ( dovrebbe) sviluppato dal Sent. CAI 753 dipartendosi ed arrivando a Montefosca. In verità l’anello si interrompe nei pressi della cima di M.te Vogu poiché la Commissione RAFVG – CAI hanno deciso di dismettere la seconda parte anche per reali difficoltà. Purtoppo l’hanno evidenziato solo all’arrivo ( vedi foto) commettendo una GRAVE MANCANZA e mettendo in pericolo escursionisti non all’altezza delle difficoltà effettive sul percorso.

Si parte dalla Latteria di Montefosca e seguendo il segnale CAI753, per una scalinata privata in cemento fino all’ultima abitazione, si giunge all’inizio di un sentiero acciotolato che in 300 metri porta ad una strada asfaltata ( porta a Fracadizze) non segnalata su AllTrails.
La si segue per circa 300 metri e sulla dx si trovano due segnali CAI 753 e 744; si imbocca il sentiero su roccette fono all’uscita su una carrabile sterrata chiusa al traffico ( LR 15/ 1991). Si prende a dx e la si segue per circa 3 km fino ad una biforcazione: a sx porta al M.te Lubia a dx al M.te Vogu.
Giunti al M.te Vogu o nelle prossimità, i segnali bicromatici del CAI divengono sbiaditi, radi e/o mancanti. Per una mulattiera a doppia ormaia ma completamente inerbita si prosegue in leggera discesa fino ad un talus di massi calcarei davvero pericolosi ( vedi foto); infatti tra gli stessi la formazione di ponti di fogliame coprono profonde buche. Superato con difficoltà inattesa si percorre sentierini percorsi da fauna stanziale e non " a piede piatto", ricoperti da fogliame scivoloso. Per tre o quattro tratti occorre massima messa in sicurezza alpinistica.
Per un canale intuibile a fatica si giunge a dei terrazzamneti antichi che preannunciano un insediamento umano del passato con stavolo diroccato, impiantato di stalla e pure un pozzo.
Sempre per tracciato appena intuibile si giunge sul retro dell’ abitazione più settentrionale di Montefosca.
La seconda parte é SCONSIGLIATA per oggettivi pericoli.

One of my favorites in the Dolomites!

hiking
2 months ago

Passeggiata da tarda serata estiva con la possibilità di ammirare i controrni delle colline eocenica di Buttrio, Manzano e Cividale. Tracciato su rilievo arginale, poi tracciati storici interpoderali fino a lambire la frazione di Orsaria. Da qui scavalcando la SP14 e poi la nuova rete regionale di strade di grande comunicazione, sempre su tracciati antichi si rirorna al punto di partenza. Per il 95% il tracciato è su strada bianca.

on Forra del Cellina

hiking
2 months ago

The trail leads through the forest and half of it leads through a canyon. Instead of going through the canyon you can also decide walk back on the road. To walk through the canyon you need to purchase a ticket and wear a hardhat. There's also an optional "train" that will take you through the canyon.
The woodland trail is decent, some place are a bit slippery/muddy, so proper shoes are recommended.
The canyon path is all flat and very easy to walk. Parking near lake Barcis can be a bit difficult as it is very busy during the weekend and summer.

on Cinque Torri Loop

hiking
2 months ago

facile percorso, per raggiungere questo stupendo picco dove poter ammirare panorama fantastico sulle Giuglie

Eccellente camminata su sentiero rotabile ma in piena Riserva del Cansiglio pertanto non transitabile.
Escursione di grande respiro di 16 km e di forte rilevanza ambientale e naturalistica per il novero di specie protette. Possibile anche per scialpino o fondo nel periodo invernale.

hiking
2 months ago

E' un tratto piacevole e lungo di vialzaia o strada arginale del Torre in DX idrografica. Parte da Pavia di Udine seguendo l'Alpe Adria N°1, si sviluppa coerentemente per l'intera tratta e si riaggancia all' Alpe Adria N°4 nella parte sottostante Godia.
Nella parte iniziale fino a Lovaria segue il sedime originale della Bariglaria ( Bi-Rotularia) romana che consentiva una scorciatoia per andare da Aquileia a Tricesimo solo a carri monoassi ( appunto birotula come la "biga") in meno di una giornata.
Si deve sottopassare 4 ponti ( vedi foto) di cui il terzo per uno stretto sentiero.
Consigliabile in giornata asciutta, ventilata e non molto calda.

Pick any trail in this region. You will not be disappointed!

hiking
3 months ago

In a hot day of summer just to walk under fresh conopy for almost 8 km. Track easy also for car, no difficulties.

hiking
3 months ago

Just a trail for training in a uncertain weather day.
Fun to cross the Roggia di Palma ( artificial run) on a temporary bridge made with bullast-slippers.

hiking
4 months ago

a beautiful easy hike for 7 of us. we turned off near the end and scrambled up the dry glacier / drainage to where the ice ended up at the rock. huge fun and simply beautiful to look at. even better - the ristorante at the Duran Pass right on the highway has hot food and cold beer. gotta love it!

mountain biking
5 months ago

Really really nice place beautiful scenery and really nice ride on the mountain bikes but also good for hiking!

hiking
5 months ago

Route well known both for its proximity to the city and because it is not very demanding. It is typical itinerary for the first exit of the season.

Banging trail

hiking
Wednesday, August 16, 2017

Interessante circuito chiuso per naturalisti, botanici, selvicultori, geografi e geologi. Infatti ci sono elementi di forte considerazione che interessano le relative specialità di cui sopra.
In particolare le due lacualità dono vecchie formazioni intramoreniche di un chiacciao di 15.000 fa e con due testimoni di eccellenza come il Masso Giulio Andrea Pirona ( botanico e geologo) e Giovanni Marinelli che si trovano sul versante Nord del gobba morenica tra i due laghi: I due Massi sono erratici e lo testimoniano la parete Sud del Pirona completamente abrasa dalla spinta del ghiaccio ( 30.000 mc' il più grande masso erratico delle Alpi) e la parete Nord del Marinelli co spigoli vivi non abrasi dal rotolamento o dai balzi.
I sentieri sono ampiamente segnalati e possono essere pericolosi quelli in vicinanza dei laghi nelle stagioni intermedie e pure pericolosi in estate nei giorni umidi o piovosi per l'eccesso di radici superficiali fortemente abrase dai visitatori.
Il tratto suggerito si diparte da un comodo parcheggio evitando il fortissimo traffico e percheggi esauriti nelle piazzole limitrofe dei laghi.
In etate si possono trovare anche 1000-2000 persone per giorno.

hiking
Sunday, July 30, 2017

Uno dei migliori tracciati di tutto l'Altipiano. Occorre un po' di allenamento

hiking
Saturday, July 15, 2017

Great mix of trail and paths that run through the forest and also go through parts of town. The trail also crosses a natural running water creek. Not terribly difficult (did it with a baby on my back) but not too easy either. A little overgrown in some areas so make sure to wear long pants.

Lovely walk through vineyards and olive groves. Watch carefully for the trail marks. Easy to miss at some junctions. Bring your gps.

Vvery nice walk through the Slovene part of Istria. The trail goes through forest, Vineyards, Olive tree plants and old villages. It takes around 4 hours total. It can be pretty hot in high summer!

hiking
Sunday, March 12, 2017

Cool trail with a great view.

hiking
Sunday, October 11, 2015

This was a great hike. Great coffee at the Rifugio Padon. We hiked up to the very top lookout and had some great views. I recommend going up to the top. Took the cable car up to the top instead of hiking all the way up to the top from Arabba. There were goats and cattle being herded in the hill side. Great view of Marmalade Mountain and the town below.

on Viel dal Pan Trail

hiking
Sunday, October 11, 2015

Very nice and simple hike / walk. I took the cable car to the top from Arabba. The trail starts just off to the left and traverses the side of the mountain to the west where the Viel dal Pan Rifugio is located. It was a nice sunny clear day great view of Marmalade Mountain.

Load More